Seleziona una pagina

In musica, si parla di comma per indicare la differenza di frequenza che si ha a seconda del temperamento della scala. Il problema di base è che i rapporti tra le frequenze all’interno dell’ottava non si possono fissare in maniera perfetta, un po’ come non è possibile schiacciare in maniera perfetta una semisfera su un piano, e quindi occorre prendere delle decisioni su cosa conservare e cosa no.

Se ci si basa sugli armonici naturali e prendiamo la scala diatonica di do maggiore, abbiamo che il re si può ricavare come quinta di quinta (cioè la quinta di sol maggiore, a sua volta quinta della scala di do maggiore) e ha pertanto un rapporto di 9/8 rispetto al do; il la si può vedere come una terza minore sotto il do, e il rapporto è 5/3. Ma il rapporto reciproco tra il re e il la, che sono a distanza di una quinta, non è 3/2 ma 40/27, che è un po’ di meno (quinta stretta). Il rapporto tra questi due valori, cioè 80/81 (o se si preferisce, circa 21,5 cent) viene chiamato comma sintonico.

Se per completare le note all’interno dell’ottava si preferisce continuare a fare salti di quinta, abbassandoci di un’ottava quando serve, non è che la situazione migliori. Arrivati al si diesis dovremmo essere di nuovo al do: invece notiamo che abbiamo esagerato, e la differenza tra il si diesis e il do è data dal rapporto 531441/524288, pari a circa 23,46 cent. Questo è il comma pitagorico; la differenza tra i commi pitagorico e sintonico vale meno di 2 cent ed è detta schisma. Arrotondando, con 11 schismi si ottiene un comma sintonico, e con 12 schismi uno pitagorico. In sintesi il comma pitagorico rappresenta il rapporto tra semitono cromatico e diatonico.

Esiste infine un terzo comma, il comma enarmonico che si ottiene accordando per terze maggiori: do-mi-sol#-si#. In questo caso la differenza tra il si diesis e il do è ancora maggiore: il rapporto è infatti 128/125, pari a più di 41 cent, che è davvero troppo per essere usato in pratica.

Nel caso del temperamento equabile naturalmente non si parla di comma: nessun intervallo segue gli armonici, e ci si accontenta di avere un’approssimazione costante.

Divisione in comma del tono da Do a Re

Tuttavia è di uso comune fra alcuni musicisti parlare di un comma generico inteso come la nona parte di un tono (o la cinquantaquattresima parte di ottava), il quale è inteso anche come somma di un semitono cromatico (5 comma) e uno diatonico (4 comma).

In realtà questa divisione del tono non ha alcuna base teorica ed è il risultato di un atteggiamento divulgativo di alcuni studiosi che, per facilitare l’apprendimento delle teorie sull’accordatura, favorirono tale approssimazione.

Playlist della Settimana

Shop Powered By Amazon.it

Iscriviti ad Amazon Prime In cooperazione con Amazon.it

Random guitar rhythm

Count per Day

  • 400397Total reads:
  • 28Reads today:
  • 628Reads last week:
  • 1188Reads per month:
  • 222569Total visitors:
  • 46Visitors per day:
  • 0Visitors currently online:
A add9


Translate

EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRomanianRussianSpanish

Electric Guitar Learn

Advanced Training (20)
Band Emergenti (4)
Bass Lesson (50)
Beginners Training (51)
Blues (19)
Country (1)
Download (5)
Eventi e Concerti (5)
Hard Rock (22)
Intermediate Training (63)
Metal (21)
No Category (12)
Pop (13)
Punk (8)
Recensioni (1)
Rock (56)
Rock 'n Roll (6)
Rythm (37)
Scales (2)
Style (2)
Uncategorized (2)

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

Active Categories

Archivi

SEO Powered by Platinum SEO from Techblissonline